Fondazione Architetti Treviso
Conferenze Architetti Treviso

Corsi

24 Marzo - 21 Luglio 2017

TERRITORIALITA' e GLOBALITA'

  • TERRITORIALITA' e GLOBALITA'

Design tra mercato globale e sviluppo di identità locali  
       
Nuove tendenze nel design contemporaneo 3ª
 
ATTENZIONE:
La seconda lezione è stata rinviata al 21 aprile p.v.
  
  

PRESENTAZIONE  
Una delle direzioni di ricerca del design contemporaneo, sottoposto, molto più dell’architettura, alle dinamiche  (macro e micro) dell’economia della produzione, è orientata al recupero delle possibilità di sviluppo locale nel contesto dell’economia globale.
Se, nel corso del Novecento, le identità del design e delle sue storie coincidevano con le vicende dei contesti nazionali, per cui si poteva seguirne lo sviluppo dall’Inghilterra alla Germania, dalla Francia agli Stati Uniti d’America, dai Paesi Scandinavi all’Italia, al Giappone, oggi queste identità, dopo essersi frammentate negli ultimi decenni, si stanno ricomponendo in altre forme e con altri obiettivi che è utile, per un progettista, conoscere ed approfondire.
Il corso, articolato in due giornate, ha come obiettivo quello di indagare il rapporto tra il design, e le sue storie, e alcune dinamiche di trasformazione della condizione contemporanea, tra mercato globale e sviluppo di identità locali, sia in termini di cultura che di pratica professionale.
 
Condizionato da aspetti geo-economici (come, ad esempio, l’incerta prospettiva macroeconomica di un nuovo protezionismo statunitense, con il ritorno degli USA alla produzione manifatturiera, il conflitto europeo con le multinazionali americane per la tassazione dei profitti, le ricadute economiche degli embarghi per ragioni politiche sull’economia produttiva, l’espansione orientale del mercato del lusso), il  Design mostra oggi una accresciuta  consapevolezza delle problematiche poste dalla globalizzazione dei  mercati e cerca di lavorare sul recupero delle potenzialità dei territori, attraverso lo sviluppo di identità produttive locali.  
In questo duplice schema, in cui si alternano come valori inter e multi-culturalità (libero scambio) e recupero di identità (glocalismo, biodiversità, ecc.), la storia del design permette di interpretare i caratteri dei contesti, di ricostruire e comprendere vicende come la nascita e il futuro dei distretti, di interpretare prospettive sul ruolo futuro del progetto.  
Nella prima lezione sarà tracciato un quadro generale, trattando del Design e della sua storia tra fenomeni globali e dimensioni locali, in un confronto tra Europa, America, Oriente.
Nella seconda lezione  sarà  affrontato  nello specifico  il tema del design italiano nella prospettiva della globalizzazione, sotto i due aspetti del rapporto tra mercato globale e specificità delle identità produttive locali e del recupero dei valori della territorialità dei distretti attraverso i musei d’impresa e altre iniziative.
  
  
LEZIONE n°1  
venerdì 24 marzo 2017 dalle ore 14.00 alle ore 18.00  
Inizio registrazioni ore 13.30
 
EUROPA,  AMERICA, ORIENTE.  IL DESIGN E LA SUA STORIA TRA FENOMENI GLOBALI E DIMENSIONI LOCALI.
-  dibattito
   Relatore: Dario Scodeller
  
   
LEZIONE n°2  
venerdì 21 aprile 2017 dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Inizio registrazioni ore 14.30
 
IL DESIGN ITALIANO  TRA  TERRITORIO, GLOBALIZZAZIONE E NUOVE IDENTITÀ LOCALI
   Relatore: Alberto Bassi
STORIA E NUOVE POTENZIALITÀ  IDENTITARIE PER  I DISTRETTI DEL DESIGN ITALIANO
   Relatore: Fiorella Bulegato
-  dibattito
  
  
  
DOCENTI    
Dario Scodeller:  architetto, storico e critico del design,  è  professore associato presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.
Ha diretto il Corso di laurea  triennale  in disegno industriale dell’Università degli studi della Repubblica di San Marino (IUAV/UNIRSM).  Come progettista si  è  occupato  in particolare di exhibit e retail design.
 
Alberto Bassi: storico e critico del design, è professore associato, ed è stato direttore, del corso di laurea in disegno industriale, dell’Università IUAV di Venezia e dell’Università degli Sudi  della Repubblica  di San Marino (laurea congiunta, sede San Marino). 
Ha pubblicato diversi volumi sulla storia del design per Electa e Il Mulino.

Fiorella Bulegato: architetto, storica e critica del design, è professore associato presso l’Università IUAV di Venezia.
I suoi principali interessi di ricerca riguardano gli aspetti legati al recupero, conservazione e valorizzazione archivistico museale dei prodotti della cultura materiale, con particolare riferimento ai patrimoni delle imprese.

 
SEDE DEL CORSO
Sala Convegni sede distaccata Ordine Architetti PPC della provincia di Treviso
Viale IV Novembre 85 - TREVISO
Centro commerciale Fiera_1° piano.
“Considerato che la sosta delle auto dei corsisti è prolungata e che gli stalli per il parcheggio a ridosso del Centro Commerciale Fiera sono prevalentemente a rotazione e dedicati alla sosta breve, si segnala l’opportunità di parcheggiare nell’ampio spazio di Prato della Fiera (200 m. dal Centro Commerciale), si richiama inoltre, a prestare all’Ordine la massima collaborazione e diligenza, al fine di consentire il regolare utilizzo al meglio dello spazio a disposizione”.   
 
PERIODO DI SVOLGIMENTO  
dal 24 marzo e 21 aprile 2017.  
Durata complessiva del corso: 8 ore, in due lezioni di 4 ore ciascuna.
Riservato a un numero minimo di 25 partecipanti e massimo di 50
Termine per le iscrizioni ed il pagamento: 19 marzo 2017  
 
MODALITA' DI ISCRIZIONE 
L'iscrizione dovrà avvenire accedendo al portale "Aggiornamento professionale continuo" collegandosi al sito della Fondazione Architetti della Provincia  di Treviso www.fondazionearchitettitreviso.it e cliccando sul pulsante "Aggiornamento Professionale Continuo".
L'iscrizione e la pubblicazione di atti o materiali a questa legati, verranno gestite attraverso il portale internet.
 
L’iscrizione è vincolante per il corsista e potrà essere dallo stesso annullata solo entro il termine di scadenza delle iscrizioni, tramite cancellazione diretta dal portale.
 
QUOTA DI ADESIONE 
Sono previste due quote (una base e una ridotta). Le quote
comprendono gli atti forniti dai relatori del corso, il materiale di
cancelleria, l’attestato di frequenza.
A)  Quota base: € 110,00+iva 22%  
B)  Quota ridotta: € 90,00+iva 22% per iscrizione e pagamento entro il 19/02/2017  
 
MODALITA' DI PAGAMENTO 
Il versamento della quota di adesione dovrà avvenire tramite bonifico bancario  intestato a
Fondazione Architetti Treviso presso
Banca Popolare di Vicenza  –  filiale di Treviso 4; 
Codice IBAN: IT48J05728120042075703263444 
Causale:  Corso design  3  +  nome  e cognome corsista.  
 
 
ATTESTATO 
Ai partecipanti sarà  rilasciato un attestato di frequenza. 
I crediti formativi professionali (cfp) sono attribuiti con la frequenza di almeno l'80% delle ore programmate  e sono riscontrabili nella piattaforma nazionale im@teria.
 
CREDITI FORMATIVI:  
8  Cfp  
 
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA 
Fondazione Architetti Treviso, Prato della Fiera 21 - 31100 Treviso  
tel. 0422.580673  fax. 0422.575118  
mailto: segreteria [at] fatv [dot] it  - www.fondazionearchitettitreviso.it
Per informazioni telefonare dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
 
ORGANIZZAZIONE SCIENTIFICA
Dario Scodeller, Barbara Gracis
 
COORDINATORE DEL CORSO
Gianfranco Pizzolato
 
TUTOR DEL CORSO
Barbara Gracis